Giovedi, 17 Agosto 2017 13:31:50
Martedì, 07 Settembre 2010

MotoItalianeinPista e Race Day... bagnati!

MotoItalianeinPista e Race Day... bagnati!

Il teatro è sempre la pista di Rijeka, le prenotazioni sono abbondanti, il tempo è variabile e speriamo che Giove Pluvio si dimentichi di noi. Ore 9.00 del martedi, semaforo verde in pista, ma piove a manetta, i piloti riempiono il bar, le moto restano sui carrelli fino alle 11.00 poi i primi coraggiosi iniziano a consumare l’asfalto di Grobnik. Ma il tema era anche "Moto in prova e italiane": le Bimota sono ferme in dogana con qualche problema di documenti e la Ducati, l’unica che ci salva, arriva con la 848 e la 1198! Si va di fretta, il popolo vuole provare, benzina e controlli vari poi si parte. Ci sono due soci dalle Isole Cayman e uno dalla Florida, che quando hanno messo il sedere sopra alle moto quasi piangevano di gioia! Ora l’adrenalina della giornata Pompone si respirava tutta, gli stranieri riuscivano a provare anche altri mezzi e penso che di notte sognavano, gli amici erano soddisfatti che almeno un po’ di curve veloci riempivano il finale di giornata.
Dopo alcuni anni abbiamo capito che ai possessori del Made in Italy importa poco che il club sia impegnato in questi sforzi per creare l’esclusiva giornata con moto italiche di ogni genere, ma le facce contente dei presenti ci impediscono di fermare i nostri istinti, magari con un po’ di cambiamenti tutto si sistema e il 2011 sarà più ruggente che mai.
Ma non finisce qui, a sera tutti a cena in un localino vicino all’aereoporto e l'indomani ci aspetta il Race Day 2. Ragazzi che disastro, pioggia, vento e umido che sembra inverno, siamo nella casetta organizzativa, preghiamo San Cristoforo di proteggerci... urka, entrano con le rain e sono come dei proiettili, ma dura per poco, il consulto con i vecchi dice: andiamocene a casa il prima possibile!
Prima di scappare, però, macchine e furgoni si esibiscono in manovre al limite e in pista naturalmente, alla fine chissenefrega i duri non mollano, passerà qualche giorno e già avremo voglia di nuove avventure, i Race Days non possono finire e la MIP non sarà cancellata se chi produce le moto in Italia avrà voglia di supportare la nostra infinita passione.
Solo pochi umidi scatti ricordano questa uscita, il più luminoso è quello con le Ducati!

top