Lunedi, 18 Dicembre 2017 06:19:17
Sabato, 28 Aprile 2012

4 giorni di pura passione Moto Morini

4 giorni di pura passione Moto Morini

Questa è stata la seconda edizione del MMW a Sovicille (SI). Oltre 30 Moto Morini tra storiche e moderne hanno partecipato a questo evento, sin dal venerdi.
Sabato mattina arrivano partecipanti da Treviso, Como, Milano, Varese, Udine, Roma, Bologna, Torino, Bergamo, Prato, Monza e Brianza. Un piccolo incidente, senza conseguenze per il pilota dell'F800R, ha costretto l'organizzazione a tagliare gran parte del giro in programma il sabato, ma è stato comunque un bel viaggiare: Monticiano, San Lorenzo a Merse, Murlo, Buonconvento, San Quirico d'Orcia, Pienza, Montepulciano e Castiglione del Lago, fino al ritrovo per il ristoro a Petrignano del Lago dove Franco e le sue ragazze ci hanno coccolato con affettati tipici, vino e pici al ragù. Là abbiamo ritrovato gli amici di sempre. Una sosta un po' più lunga del previsto e sopratutto temperature oltre i 30°.
Pieno di benzina per le moto più assetate e nuovo stop a Buonconvento; il tempo di rinfrescarsi e attendere quelli più tranquilli e si riparte alla volta delle Crete Senesi, appuntamento ormai classico del MMW, dove il serpentone si inerpica per i saliscendi della statale 451 prima e la regionale 438 poi.
Rientro alla base per ora di cena: il "Grillo Moro" quest'anno è davvero pieno, 53 affamati motociclisti e 27 Moto Morini parcheggiate all'esterno.
La lotteria con i premi Pompone offre un ottimo spunto per presentare i vari partecipanti al pubblico insieme alla consegna degli attestati di partecipazione, per concludersi con le barzellette del mitico Pippo per i pochi che si son attardati a finire l'ultima grappa.
Domenica mattina la partenza è ritardata di un'ora. I partecipanti sono addirittura più numerosi di quelli preventivati, si aspettano gli ultimi che devono far benzina e si parte. Tutto bene fino a Chiusdino, dove veniamo bloccati da una gara ciclistica in corso. Ne approfitto per dare assistenza a un paio di amici e si riparte, ma la pioggia comincia a far capolino. Breve sosta per indossare le tute antiacqua e via. Il gruppo purtroppo si è di molto ridimensionato, causa il meteo non dei migliori, ma i più tosti resistono e proseguiamo fino a Volterra. Entriamo nella città fortezza e parcheggiamo (con sudatissimo permesso alla mano) in Piazza dei Priori... il MMW ha invaso la piazza principale di Volterra!
Abbondante pranzo al "Don Beta", gestito da Mirko, a base di pici caserecci e degli straordinari tortelli rossi a forma di cuore con salsa alle noci. Il sole finalmente torna a risplendere nel cielo, il gruppo è pronto a ripartire. Colle Val d'Elsa, Poggibonsi e su per la strada che va a Castellina. Il ritmo aumenta man mano e le gomme fanno egregiamente il proprio lavoro sull'asfalto che va asciugandosi pian piano. Anche oggi il pranzo è stato più lungo del previsto, si son formati spontaneamente dei piccoli gruppi: chi ha proseguito a spron battuto per il giro stabilito fin oltre il tramonto, chi ha accorciato con una andatura più tranquilla e chi ha fatto finta di perdersi, ripercorrendo a ritroso la strada del mattino senza pioggia. Appuntamento comunque alla casa di campagna e al ristorante Grillo Moro per la cena.
Lunedì mattina. E' tempo di salutarsi, darsi appuntamento alla prossima edizione, abbracciare gli amici. Siamo in 16 a prender la strada per San Miniato, nonostante le previsioni non siano le migliori, ma troviamo invece un bel sole a Sansepolcro, il ritmo sale a Chiusi della Verna e a Bibbiena abbiam perso il Panda e il Baffo. Ci salutiamo telefonicamente e proseguiamo per la Calla dove Santa & Mirca accompagnano Giammy a cambiare le gomme (ormai diventate slick!). Noi proseguiamo per Londa e quindi Dicomano, dove inizia a diluviare. Imbocchiamo quindi l'autostrada per il rientro.
E' stato bello rivedere i vecchi amici, conoscerne di nuovi. La formula, nonostante le novità, è piaciuta anche quest'anno. Qualche difetto da correggere ma alla fine conta aver passato del bel tempo insieme, ingarellandosi o ammirando il paesaggio, in sella alle moto che amiamo. Adesso ci godiamo un meritato riposo e poi subito sotto a preparare il nuovo MMW... un MMW al cubo!
Andrea Salierno (organizzatore)

vai alla photogallery

top