Domenica, 20 Agosto 2017 19:21:45
Martedì, 27 Marzo 2012

Il Pompone visita la Breganze Motociclette

Il Pompone visita la Breganze Motociclette

Un lampo di storia e arriva la Breganze. La vediamo alle fiere e un po’ dappertutto, è giunto il momento di una visita al quartier generale. Siamo a Marostica in via Marconi 1, sul cancello un logo della Moto Laverda, il piazzale brulica di una cinquantina di Pomponi: l’accoglienza è familiare, ogni tanto si accende qualche piccolo e smarmittato monocilindrico Laverda, poi ci si trova al gazebo, dove 2 belvette aspettano di essere spiegate e giudicate, una senza vesti, usata come prototipo per tutti i collaudi, l’altra il modello quasi definitivo, che verrà omologato nei prossimi giorni. Davide, ideatore e progettista, spiega il perché del progetto e come viene concepita la moto, Enzo il motorista racconta le modifiche fatte sul motore per poter essere a norma e le migliorie per renderlo performante. Il telaio in ergal pesa 8 kg, ce l’abbiamo in mano, è una piuma e il fratello forcellone si accoppia a questo pezzo d’arte: la manualità è la regina del progetto, il motore Laverda 750 bicilindrico ultima serie viene fissato con garbo ai tubi piegati, mega accessori, ruote a raggi e il necessario arriveranno a vestire queste special, che potranno essere personalizzate su richiesta. Enzo accende il twin, un po’ di riscaldamento e il ruggito ai massimi è notevole. Si prevedono 50 moto all’anno, solo su prenotazione, il cliente sarà coccolato e potrà assistere al montaggio del suo mezzo negli ultimi giorni. Dario il PR ci infila nel capannone dove ci sono 2 file di classic Laverda ante 1970, molti non conoscono la storia e sono sorpresi dell'originalità di queste moto inventate da questa azienda veneta, poi si passa all’officina, dove ascoltiamo in silenzio le fasi di saldatura del telaio e le varie problematiche per costruire la special in questione. La foto è significativa, Lorenzo il più giovane socio del Pompone si piazza sulla moto, i fotografi dalla scala ci comandano a bacchetta, siamo sul blu carpet che è in mezzo alle storiche, circondati da simboli, poster e varie, che ci raccontano la vera storia della Laverda di Breganze. E’ nata una stella, speriamo di vederla brillare sulle strade del mondo. Ore 21.00, lo stomaco brontola e ci si trova alla pizzeria Lunaelaltro, l’abbiamo scelta per il nome, la normalità non è di casa in questo strano club e le cavolate più genuine chiudono l’ennesimo Pompone event.
Per seguire l’evoluzione dell’idea nuova, visitate il sito www.breganzemotorcycles.it oppure organizzate un contatto nella factory di Marostica, da parte nostra aspettiamo con ansia la possibilità di provare il giocattolino: se poi fosse vero, dovremo trattarlo come un cristallo di Murano. Come definirla? Leggera, maneggevole, originale, performante, interessante, a questo punto un "la voglio" è d’obbligo, c’è solo un piccolo problemino, il prezzo non è per tutti, ma sognare costa poco!

vai alla photogallery

top