Lunedi, 18 Dicembre 2017 13:57:54
Martedì, 20 Settembre 2011

Il Pompone a caccia... di Borile!

Il Pompone a caccia... di Borile!

Le sue opere sono da anni sulla scena e le guardiamo sempre con meraviglia, il suo stand alle fiere è sempre originale, guardando il sito… siamo colpiti dalle foto di Umberto in tuta da meccanico, con la cicca in bocca e  i ferri per lavorare attorno ad una favolosa Greeves. E’ giunto il momento di una visita, siamo troppo curiosi di sentire news sulla nuova scrambler in progetto e di toccare con mano queste moto, quasi ricavate dal pieno! Cerchiamo Vo’ Euganeo sulla cartina, uno squillo al boss per sapere se è disponibile e ci accordiamo per una serata. Cavolo siamo in parecchi, il serpentone di moto si perde nei Colli Euganei immersi in un tramonto spettacolare. Seguiamo il percorso attraversando questi tranquilli paesini, ci si perde pure, ma siamo quasi puntuali all’appuntamento delle 21.00: l’atelier Borile vestito a festa è pronto per l’invasione Pompone. Che spettacolo, finalmente tocchiamo queste sculture meccaniche, siamo curiosi di sapere, di capire come una mente umana può progettare questi oggetti di culto, la spiegazione è facile: passione e complicità con altri simili. Il motore è sublime, incastonato nell’insieme classic, con i necessari cavalli e un peso discreto. Ma il momento mega è quando Umberto decide di spiegarci come si accende una Borile, uehi ragazzi, si parla ancora di avviamento a pedale, lui a cavallo del mezzo impiegherà 10 minuti per farci capire come si mette in compressione il pistone, come si deve coccolare il mezzo, prima della decisiva pedalata che fa cantare il motore... e qui la magia è cosa fatta, siamo stati come in uno scenario di un film, con il fiato sospeso! Uno sguardo alla "Ricky", quanta dedizione in ricordo del figlio, per fortuna quel triste momento non ha cancellato la voglia di fare di Borile! Siamo quasi in 30, prima della cena strappiamo una promessa in quel di Vò: le Borile saranno in prova la prossima primavera, nella sede del Pompone, un applauso totale chiude questa ennesima visita di qualità.

top